giovedì 28 febbraio 2019

IlMatteo: uscito il 18 febbraio il nuovo singolo "Animamia"

Dopo gli ottimi risultati tra il 2012 e il 2016, la band IlMatteo torna sulle scene con il singolo "Animamia", prodotto da Alessio Pizzotti, che fa da apripista e anticipazione all’evoluzione artistica del quartetto romano.
"Viviamo tempi complicati" racconta Matteo Mammucari, frontman della band "in cui sembra indispensabile monetizzare tutto ciò che si ha per restare a galla; ma in un periodo storico in cui l’immediatezza sembra un valore irrinunciabile, quanto può valere la propria anima? E, soprattutto, quanto può durare?".
Il videoclip del brano, realizzato da Senape Production per la regia di Gloria Giordani. vede la partecipazione di una guest star d’eccezione: Nick Luciani, per oltre vent’anni cantante dei Cugini di Campagna (chi più di lui avrebbe potuto interpretare il video di un brano intitolato Animamia!?) in un inedito ruolo mefistofelico.
Il video racconta un mondo in cui vendere l’anima non fa più scalpore. Basta rivolgersi a uno dei "centri specializzati" più vicini dove, maghi o sedicenti tali (in questo caso proprio Nick Luciani) fanno firmare col sangue un piccolo contratto di cessione, permettendo così di realizzare i più intimi desideri. Ma in questi tempi di svilimento generale, le nostre ambizioni saranno davvero all’altezza del prezzo che paghiamo? Il finale del videoclip ci svelerà la risposta.
Per quel che riguarda IlMatteo (Matteo Mammucari – voce e chitarra, Attilio Pampena – chitarre, Michele Centofanti – basso, Michele Soldivieri – batteria) è una band indie/rock romana che nasce ufficialmente nel 2012. Partecipa a vari concorsi (vince il Premio della Critica al Festival dei Castelli Romani 2012, partecipa alle fasi finali del Premio Fabrizio De André 2014 e del Premio CET Autori di Mogol 2016), e suona come ospite al MEI di Faenza nel 2013 e si esibisce nella piazza principale alla Festa della musica di Mantova 2016. Nel 2018 registra nuovi brani, di cui "Animamia" sarà il primo singolo a uscire. Attualmente la band sta preparando il nuovo EP che vedrà la luce entro il 2019. IlMatteo propone un Indie Rock con venature cantautorali, ispirandosi a grandi autori italiani come De André e Rino Gaetano ma anche band come The Lumineers, Imagine Dragons, Coldplay, Lucius, Oliver Onions. Nei suoi brani la band cerca di raccontare la distanza che separa la realtà che abbiamo dentro da quella, spietata e invincibile, che ci tocca condividere con il resto del mondo. Ogni canzone è un frammento del processo che dovrebbe portare ognuno di noi a riconciliarsi con la vita, nel vano tentativo di riuscire a decifrarla.

Animamia (Matteo Mammucari)

Quanto rendi, anima mia?
Quanti soldi per una poesia
fuori tempo, fuori forma,
fuori tutto quello che non torna?
Che si sceglie, bella mia,
tra il contagio e l'anestesia?
Cosa è meglio da provare
fino a smettere di stare male?

Sei così contento di stare nel recinto
da quando ti han convinto di esserne convinto.
Sei così contento di stare nel recinto
da quando ti han convinto che tanto è tutto finto.

Disperata contingenza
come è labile la tua esistenza.
Hai un presente fortunato
già pronto a essere dimenticato.
Tangenziale, non è vuota:
I gregari sono tutti in coda,
puntuali per la partenza
con il codice di appartenenza.
Il tempo vi distruggerà...
Il tempo vi sterminerà...

Sei così contento di stare nel recinto
da quando ti han convinto di esserne convinto.
Sei così contento di stare nel recinto
da quando ti han convinto che tanto è tutto finto.

Del torpore nel tuo cuore ci si nutre il tuo padrone.

Sei così contento di stare nel recinto
da quando ti han convinto di esserne convinto.
Sei così contento di stare nel recinto
da quando ti han convinto che tanto è tutto finto.
Sei così contento di stare nel recinto
da quando ti han convinto di esserne convinto.
Sei così contento di stare nel recinto
da quando ti hanno spento,
da quando ti hanno vinto.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |