In evidenza

Fase, in radio il nuovo singolo 'Giuda': ''

Dopo il successo di ascolti di ‘Per Come sei tu’, Valerio Urti (in arte Fase) torna con il nuovo singolo “Giuda”, disponibile in rotazione r...

giovedì 29 dicembre 2022

Fase, in radio il nuovo singolo 'Giuda': ''



Dopo il successo di ascolti di ‘Per Come sei tu’, Valerio Urti (in arte Fase) torna con il nuovo singolo “Giuda”, disponibile in rotazione radiofonica e in tutti gli store digitali con distribuzione Warner Music Italia. Il brano, accompagnato dal videoclip, racconta della storia d’amore interpretata dagli attori Edoardo e Niccolò, semplice ma vera come quelle raccontate tutti i giorni nei social. Durante la celebrazione della loro quotidianità  entra in scena ‘Giuda’ interpretata e rappresentata da Alice che nel video appare reale, mentre invece è la loro parte oscura che li tradisce ogni volta che se ne presenta l’occasione per dividerli ingannandoli come farebbe una sirena con il canto.


Come si è evoluto il percorso nella musica? 

Credo che la musica sia in continua evoluzione, con continui sali e scendi, con continui restyling fatto di andate e ritorni. In questo momento stiamo tornando ad imbracciare le chitarre e gli strumenti che per troppo tempo abbiamo lasciato da parte a favore dei computer e delle basi. Sinceramente la direzione che stiamo prendendo mi piace, nella dimensione live tutti gli artisti della mia generazione (Salmo, Willie Peyote, Gazzelle, Tommaso Paradiso ecc…) si accompagnano con una band per dare maggior impatto allo show a prescindere dal genere musicale.

Cosa pensi dell'attuale scena musicale italiana? 

E’ un misto di sfrontatezza, intelligenza mista ad ottima produzione, facendone parte mi ci metto in mezzo. A parte gli scherzi, provo particolare ammirazione per artisti come Lazza, Emis Killa, Tommaso Paradiso, Gazzelle, Willie Peyote, Salmo, pinguini Tattici Nucleari che portano alta la bandiera degli aggettivi che poco fa ho citato. Ci aspettano 20 anni di ottima musica.

Come hai vissuto la pandemia?

In casa a fare a pugni tutti i giorni con me stesso. Stando solo con me stesso ho riaperto ferite mai chiuse, la mia stanza era diventata il mio ring, il foglio e la penna dove scrivevo l’arbitro ed il computer dove scrivevo la campana che dava via all’incontro. E’ stato molto produttivo come periodo, ho scritto molti brani come ‘Per Come Sei Tu’ e ‘Giuda’ appena usciti e che hanno e stanno riscontrando discrete soddisfazioni.

E’ stato un periodo buio a livello umano, dove ci siamo allontanati e raffreddati, ma credo che proprio per questo abbiamo fatto un salto all’interno di noi stessi per uscirne ancora più consapevoli nonostante il dolore.

E' stata d'aiuto per la realizzazione dei tuoi testi? 

Assolutante si. Ho scavato parecchio dentro me stesso vomitando fuori il mio passato, le mie insicurezze trovando nei ricordi la mia felicità. Sono riuscito a raccontare tutto ciò che ho visto attraverso i miei occhi compresi gli amori, le ossessioni, le paure e perisino raccontando con un sorriso la perdita prematura di mio padre.

Prossimi progetti? 

Sicuramente dopo ‘Giuda’ appena pubblicato, sono in programma altre uscite nel 2023 e la presentazione del disco a Torino come data zero ed in seguito nei principali festival in Italia. 


martedì 25 ottobre 2022

Musa, un vulcano di emozioni nel nuovo singolo 'Marte in Ariete'

 


Dopo aver conquistato il primo posto al ‘’Vieste Music Festival 2022’’, Musa pubblica Marte in Ariete (Sputnik/Ingrooves) il nuovo singolo prodotto da Nobi, che da Martedì 25 ottobre sarà disponibile su tutte le piattaforme digitali. 

Musa, al secolo Samuele Ranalli, è la nuova penna del panorama musicale italiano, un’artista sensibile e carismatico che mette a nudo le sue emozioni, raccontando la capacità di amare senza paure.

‘’Marte in ariete - racconta Musa – nasce da uno dei miei primi approcci alla scrittura e, come la maggior parte dei miei pezzi, proviene dall’esigenza di imprimere in musica eventi, persone o situazioni che in qualche modo mi hanno segnato. Il pezzo ruota attorno ad un transito astrologico che vedeva Marte nel segno dell’ariete; ciò avrebbe portato a delle conseguenze, buone e non. Nel mio caso porto una persona che mi ha lasciato tanto in pochissimo tempo. Di conseguenza ogni attimo passato insieme contava più del precedente, poiché eravamo entrambi consapevoli che passata quella settimana, di noi sarebbe rimasto solo un ricordo o un follow sui social. Come tutti i miei pezzi, è stato concepito come un piano e voce, ma successivamente stravolto con suoni elettronici che rendono l’esperienza più immersiva’’.

Un viaggio che accompagna l’ascoltatore nel mondo musicale del giovane artista, con una melodia che accarezza l’anima e dove il pop abbraccia l’elettronica. 


martedì 13 settembre 2022

Zero Sei: nei digital store il nuovo singolo 'Spine'


“Spine” (etichetta Rumori Digitali/Digital Noises) è il nuovo singolo del cantautore romano Domiziano Cortese (in arte Zero Sei), un brano che richiama ai ricordi del passato e la speranza di un futuro migliore, un inno alla vita e ai sogni.

‘’Spine è stato composto come facevo da bambino, coi lego, perdendo le istruzioni e mischiando i pezzi.  La prima strofa l’ho scritta di sera, mi era arrivato un messaggio, uno di quelli che sai che deve arrivare e ti fai trovare pronto, ma pronto non sei mai. Non riuscivo a raccontare i dettagli, e allora ci ho girato intorno per immagini, immagini che mi trasmettevano ciò che sentivo per via indiretta.

martedì 30 agosto 2022

Raja, dal 2 settembre in radio il nuovo singolo 'Montagne'



Dal 2 Settembre disponibile in tutti gli store digitali il nuovo singolo di Raja, dal titolo “Montagne” (Radio Rossa Management), un brano pop che descrive una ricerca continua per l'assenza di qualcosa, per la quale si sente il sapore e l'emozione, ma sfugge come fosse impossibile da raggiungere. Solo quindi la fantasia, immaginando un percorso che serva ad arrivare alla persona, può dare un senso al suo viaggio, ma è consapevole di non poter trovare ciò che cerca, lasciandosi trasportare dalla scia dei pensieri e dalle cicatrici che la vita gli ha lasciato.

Raja: “Quando scrissi questo pezzo sentivo di aver investito molto in cose futili. Una ricerca infinita con brevi attimi di finta felicità che si trasformavano immediatamente in fallimento. Il tutto è rappresentato attraverso l'amore per qualcuno di cui si percepisce solo l'assenza, per cui nonostante tutto mi sarei buttato nel vuoto.”

Raja Scudella, in arte semplicemente Raja, nasce il 16 Novembre 2001 a Calcutta in india. Arriva in Italia, esattamente a Taranto, in seguito all’adozione all'età di un anno, crescendo con il sound di Bryan Adams e dei Linkin Park. Nel periodo dell'adolescenza riceve nuove influenze musicali dal pop-rock, dal cantautorato italiano e dall'Electronic Dance Music (EDM). All'età di 12 anni inizia a suonare la chitarra ed a scrivere i testi delle sue canzoni, completando poi la sua formazione prendendo lezioni di canto.

Nei primi anni del liceo diventa il frontman di una band locale per poi proseguire da solista, partecipa a numerosi concorsi e riceve diversi riconoscimenti. Il suo primo singolo, in collaborazione con il produttore barese Revas, "Prigioniero Dei Sogni”, è stato pubblicato nel 2019. Nel 2022 inizia la collaborazione artistica con il produttore e manager Antonio Crea, con il quale pubblica il singolo

giovedì 11 agosto 2022

RedShot, 'Inchiostro' è il nuovo singolo: ''Vi racconto la mia svolta artistica''

 


BARI -  Marco De Santis - in arte RedShot - ci presenta il suo nuovo singolo 'Inchiostro', nato dopo un periodo difficile della sua vita. Il brano, prodotto da Tempoxso, è un inno al coraggio e a rimettersi in gioco, senza paure. 


Cosa racconta il nuovo singolo?

Il nuovo singolo racconta della mia rinascita, del mio percorso in questi due anni senza musica tra salite ripide e curve strette. Ho voluto mettere l’accento sul dolore provato e sui tagli che questo percorso mi ha lasciato, ma raccontando anche dell’amore che provo verso la musica che poi è il motore che mi ha fatto rinascere dal punto di vista artistico e che mi ha fatto tornare a scrivere.

In Italia si fa fatica ad emergere e far conoscere il proprio talento? 

Credo che ad oggi ‘emergere’ sia un concetto un po’ diverso rispetto a qualche anno fa. Oggi abbiamo i social che ci permettono di pubblicare la nostra musica in qualsiasi momento e chiunque può allestire un proprio studio in casa e iniziare a far musica. Questo, unito alla moda che da un po’ di anni è ricaduta sul rap, rendono la scena satura. Nonostante questo, a differenza di molti altri settori, non credo che l’Italia penalizzi l’ascesa di un rapper. Al contrario, però, la divisione penso sia all’interno dell’Italia stessa.

Oltre la musica, ci racconti il tuo tempo libero e le tue passioni? 

Da quando sono piccolo ho sempre amato il mondo delle moto. Sono un grande amante anche del calcio che pratico a livello amatoriale con gli amici e negli ultimi anni ho scoperto l’amore per il fitness.

Prossimi progetti? 

Dopo la pubblicazione di inchiostro siamo già all’opera per chiudere il prossimo singolo.  Con Dario De Sanni e Eugenio Campana stiamo già lavorando all’idea del video dato che il pezzo lo abbiamo già scelto e per quello che mi hanno detto…ne vedremo delle belle!

Un palco dove ti piacerebbe cantare? 

Può sembrare strano dato il mio genere d’appartenenza, ma credo che il palco migliore in cui esibirsi sia il Festival di Sanremo. Diffidando dalle retoriche da ‘strada’ spesso accomunate ai rapper, per me quel palco rappresenta l’elite della musica italiana (infatti negli ultimi anni è cresciuta in maniera esponenziale la presenza di rapper al festival). Penso sia anche importante per poter portare la nostra cultura e il nostro modo di esprimerci ad una platea ben più ampia.




Segui RedShot Spotify: https://spoti.fi/3yf7gy9 Instagram: https://bit.ly/3yfd62H Facebook: https://bit.ly/3AtlAWu Tik Tok: https://www.tiktok.com/@marco.redshot...