mercoledì 14 giugno 2017

Il Canzoniere: "L'italiano" di Toto Cutugno

Parliamo oggi del brano "L'italiano" cantato da Toto Cutugno. Pubblicato nel 1983 dalla Carosello, è stata scritta da Cristiano Minellono per il testo e dallo stesso Cutugno per la musica, è arrangiata da Pinuccio Pirazzoli ed è stata inserita nell'album "L'italiano", pubblicato nello stesso anno.
"L'italiano" è una canzone famosa in tutto il mondo ed è stata anche presentata nella 33ª edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo.
La canzone parla di vizi, virtù e stereotipi del "Bel Paese", un Paese a cui vengono imputati, ad esempio, un eccessivo americanismo (si dice: con troppa America sui manifesti) e, forse, anche una crescente crisi di vocazione religiosa oppure una certa "disinvoltura" a livello sessuale (queste potrebbero essere le interpretazioni della frase con più donne sempre meno suore), ma pur sempre un Paese al quale si è fieri di appartenere, tanto da voler esprimere in canzone tale orgoglio patriottico. Nel testo, vi sono, tra l'altro, riferimenti alla religione cristiana (oltre a parlare di "donne sempre meno suore", vi è una sorta di invocazione a Dio) e alla passione degli italiani per il calcio, sport in cui l'estate precedente la Nazionale Italiana vinse il Mondiale in Spagna (si parla della moviola della domenica e di una bandiera da portare in tintoria). Viene inoltre citato l'allora presidente della Repubblica Sandro Pertini (in carica dal 1978 al 1985): è il partigiano come presidente.

L'ITALIANO (Toto Cutugno)

Lasciatemi cantare con la chitara in mano
Lasciatemi cantare, sono un'italiano.
Buongiorno Italia gli spaghetti al dente
e un partigiano come Presidente
con l'autoradio sempre nella mano destra
un canarino sopra la finestra.
Buongiorno Italia con i tuoi artisti
con troppa America sui manifesti
con le canzoni, con amore,
con il cuore
con più donne sempre meno suore.
Buongiorno Italia
buongiorno Maria
con gli occhi pieni di malinconia
buongiorno Dio
lo sai che ci sono anch'io.

Lasciatemi cantare
con la chitarra in mano
lasciatemi cantare
una canzone piano piano
Lasciatemi cantare
perché ne sono fiero
sono un'italiano
un'italiano vero.

Buongiorno Italia che non si spaventa
con la crema da barba alla menta
con un vestito gessato sul blu
e la moviola la domenica in tv.
Buongiorno Italia col caffè ristretto
le calze nuove nel primo cassetto
con la bandiera in tintoria
e una 600 già di carrozzeria.
Buongiorno Italia
buongiorno Maria
con gli occhi pieni di malinconia
buongiorno Dio
lo sai che ci sono anch'io.

Lasciatemi cantare
con la chitarra in mano
lasciatemi cantare
una canzone piano piano
Lasciatemi cantare
perché ne sono fiero
sono un'italiano
un'italiano vero.

Lasciatemi cantare
con la chitarra in mano
lasciatemi cantare
una canzone piano piano
Lasciatemi cantare
perché ne sono fiero
sono un'italiano
un'italiano vero.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |