lunedì 29 maggio 2017

Sava: lunedì 29 maggio 2017 la celebrazione del centenario della morte di Ferdinando Bonsegna

SAVA (TA). Ferdinando Bonsegna, insigne Maestro, Direttore didattico e studioso, ha a lungo operato nella Scuola Primaria di Sava a lui intitolata. 
Nasce a Monteparano il 27 maggio 1851 da Alessandro Bonsegna, Ispettore delle Poste e Telegrafi, e da Maria Rosaria Fornari, casalinga. Consegue il Diploma di Insegnante Elementare di Grado Superiore ad Altamura e Bari a soli diciassette anni. Nell’ottobre del 1877, in seguito a Concorso, è nominato insegnante della Quarta Classe Maschile in Sava, dove si trasferisce con la famiglia. Sava diviene il suo vero paese di elezione. Nel 1879 è nominato Direttore Didattico dal Consiglio Comunale di Sava. Alla Direzione Didattica di Sava appartenevano i Comuni consorziati di Lizzano, Torricella, Fragagnano, San Marzano. Padre di quattordici figli, stakanovista nel lavoro e nell’insegnamento, non si risparmia dando fondo alle proprie energie pur di insegnare, all’alba come alla sera, a contadini ed a possidenti. Il tutto per poter mandare avanti dignitosamente la propria nutrita famiglia. 
Il Bonsegna è chiamato dai superiori “Primo Maestro delle Puglie” e “Pioniere della Nuova Scuola”. In effetti egli è propugnatore di un nuovo metodo d’insegnamento, che si differenzia da quello precedente, pesante e tradizionale, creando una nuova didattica, ovvero quella della ricerca, dell’attività, della collaborazione fra maestro e alunni per l’acquisizione del sapere. Impartisce lezioni all’aperto, a contatto con la natura, instillando curiosità e riflessioni nelle menti dei giovani discenti. Anche questo è motivo di rispetto e benevolenza da parte della cittadinanza e di stima da parte di colleghi e superiori. Si ritira in pensione, dopo quarantacinque anni di servizio, il primo ottobre 1914, ma ben presto egli si ammala. Dopo una lenta sofferenza, della durata di tre anni, si spegne all’alba del 19 luglio 1917. A Ferdinando Bonsegna è intitolata anche una storica Biblioteca scolastica ospitata nell’Auditorium intitolato alla maestra e poetessa savese “Iris Malagnino” e originata nel primo nucleo dalla Biblioteca Scolastica Popolare Circolante nel triennio 1888-1890, costituita allo scopo di promuovere l’istruzione nell’area del Comune di Sava. 
Nel 2017 ricorre il centenario della morte di Ferdinando Bonsegna e l’I.C. “Bonsegna – Toniolo” ne ricorda l’illustre figura, impegnandosi a realizzarne il messaggio innovativo nell’ottica di continui obiettivi di miglioramenti. Tanti i progetti legati a questo importante appuntamento che vedranno il loro culmine nella grande manifestazione che si terrà lunedì 29 maggio alle ore 18,30. Durante la serata interverranno il professor Riccardo Pagano, ordinario di Pedagogia presso l’Università degli studi di Bari, sede di Taranto, che spiegherà la pedagogia del maestro tra tradizione e innovazione e la professoressa Vincenza Musardo Talò, dell’Istituto per la storia del Risorgimento Italiano, che invece mostrerà lo studio sulla biblioteca “F. Bonsegna”. 
Verranno presentati, inoltre, i vari progetti del centenario tra cui il concorso per la creazione di “Un logo per il centenario” e sarà possibile visitare un’aula allestita con materiali e mobili del tempo del maestro, un vero salto indietro nel tempo. 
Ad allietare la serata il grande coro dei bambini del progetto Yamaha Musica a Scuola che canteranno, attraverso i brani più significativi della tradizione italiana, e racconteranno 100 anni di musica e storia del paese.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |