giovedì 25 maggio 2017

Il Canzoniere: "Bella senz'anima" di Riccardo Cocciante

Parliamo oggi del brano "Bella senz'anima" e cantato da Riccardo Cocciante. SI tratta di uno dei brani più noti di  Riccardo Cocciante ed è stato anche il primo grande successo del cantautore. La canzone, del 1974, è contenuta nel disco "Anima" arrangiato da Ennio Morricone e Franco Pisano. Scritta da Luberti e Cassella in collaborazione con lo stesso Cocciante, la canzone, rimarca quello stile che sarà marchio di fabbrica dell'artista vietnamita e che gli permetterà di scalare classifiche e di ottenere soddisfazioni professionali in tutto il mondo. Il testo parla della presa di coscienza di uomo che riesce a dedurre senza mezze misure la vera natura della sua compagna e glielo comunica in un rabbioso e sentito monologo. Il protagonista, quindi, si accorge della pochezza morale di quella donna con la quale ha condiviso una parentesi della vita anonima, senza alcun tipo di emozione o di sentimento ma, solo un rapporto interessato e mantenuto per convenienza. Ammaliante ed affascinante, la bella della canzone, ha adescato il protagonista con la sua bellezza e lo ha amato con una finta ed illusoria passione che celava i reali sentimenti a quali la donna non si era mai, in realtà, davvero concessa. Il protagonista, quindi, si dice pronto a chiudere la relazione ed a lasciare il proprio posto alla prossima vittima che la donna saprà far cadere nella propria lussuriosa trappola. 

BELLA SENZ'ANIMA (Riccardo Cocciante)

E adesso siediti 
su quella seggiola, 
stavolta ascoltami 
senza interrompere, 
è tanto tempo che 
volevo dirtelo. 
Vivere insieme a te 
è stato inutile, 
tutto senza allegria, 
senza una lacrima, 
niente da aggiungere 
ne da dividere, 
nella tua trappola 
ci son caduto anch'io, 
avanti il prossimo, 
gli lascio il posto mio. 

Povero diavolo, 
che pena mi fa 
e quando a letto lui 
ti chiederà di più 
glielo concederai 
perché tu fai così, 
come sai fingere 
se ti fa comodo. 

E adesso so chi sei 
e non ci soffro più, 
e se verrai di là 
te lo dimostrerò, 
e questa volta tu 
te lo ricorderai. 

E adesso spogliati 
come sai fare tu 
ma non illuderti 
io non ci casco più 
tu mi rimpiangerai 
bella senz'anima. 
Na na na na ra na .. 
na na na na ra na ... 
ah ah ah ah ah ah...

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |