sabato 16 marzo 2013

Red Noise Day, la comicità diventa un modo per raccogliere fondi

Oggi, 15 marzo, è il Red Nose Day. Il naso rosso di gomma è universalmente riconosciuto come il simbolo della comicità, introdotto la prima volta da Pierre Byland, attore, regista e pedagogo, nonché creatore del "clown teatrale". Come non ricordare Patch Adams, film del 1998 dove Robin Williams interpreta magistralmente il medico statunitense fondatore del metodo "clown terapico". Una terapia praticata ancora oggi da medici volontari mascherati da clown, che nelle strutture ospedaliere fanno visita ai bambini ricoverati. Numerosissimi sono anche gli studi che dimostrano i benefici fisici, oltre che psicologici, della risata. Tra i più recenti, una ricerca condotta dalla State University di Detroit ha rilevato come sorridere contribuisca ad allungare la vita fino a sette anni. La comicità è dunque efficace per aiutare le persone a vivere, meglio e di più. Da qui nasce e si sviluppa la filosofia di Comic Relief, charity inglese la cui giornata chiave è proprio il Red Nose Day, in cui la comicità viene usata per aiutare gli altri, anche economicamente. "Do something funny for money", fai qualcosa di divertente per raccogliere fondi, è il motto dell'associazione, i cui progetti sono: assistenza a bambini malati, anziani, vittime di abusi sessuali, abitanti delle baraccopoli, alcolisti e altri ancora. Le iniziative sono tante, tutte sul sito http://www.rednoseday.com/. Ogni inglese può versare fondi seguendo le orme dei fun raisers, personaggi che propongono oggi qualcosa di divertente: Jessie J chiede fondi in cambio di un rasatura filmata dei suoi capelli, mentre i giornalisti dell'Evening Standard invitano tutti a partecipare alla loro giornata in pigiama. Ognuno può, però, creare una propria raccolta fondi prendendo spunto dai consigli leggibili sul sito. Negli Usa basta passare in un supermercato Sainsbury's per acquistare il naso rosso e partecipare al concorso fotografico Funny Faces uplodando la foto sulla pagina facebook della catena. Il Red Nose day è nato nel 1988, e quest'anno per il suo 25esimo anniversario sono tanti i personaggi della moda e dello spettacolo che si sono inventati "trucchi e modi" per raccogliere denaro. Stella McCartney ha disegnato una capsule collection di Tshirt acquistabili online dove personaggi famosi come Marilyn Monroe, i Beatles, Tommy Cooper e Kate Moss indossano un naso rosso da clown. La supermodel ha poi posato assieme a David Walliams, Alexa Chung e Eddie Redmayne, per una campagna promozionale realizzata da Helena Christensen e Mary McCartney. Gli One Direction, boy band inglese, hanno composto la colonna sonora ufficiale di questa giornata, un singolo intitolato "One Way or Another". Anche il palinsesto televisivo si riempirà di programmi comici in onore di questa iniziativa e su ebay è stata aperta un'asta per Comic Relief. Cosa c'è in vendita? Biglietti per le sfilate delle prossime settimane della moda, offerti da Missoni, Versace, Antonio Berardi, Richard Nicoll, Victoria Beckham, Roland Mouret, Elie Saab e tanti altri. Oppure un pranzo per due negli appartamenti privati di Louis Vuitton, una giornata sul set con Naomi Campbell, profumi Light blue di Dolce & Gabbana autografati dal testimonial David Gandy. Non solo persone comuni e celebrità: anche le istituzioni finanziarie partecipano a questa giornata. La LSE (London Stock Exchange), proprietaria della borsa italiana ed inglese, donerà oggi in beneficenza l'intero ammontare delle commissioni applicate su ogni singola transazione finanziaria. La giornata del naso rosso si tiene una volta ogni due anni, intervallata con un'iniziativa sorella, la Sport Relief. Ma può diventare uno stile di vita: prendiamoci meno sul serio, i veri problemi sono altri. FONTE: VOGUE ITALY

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |