lunedì 25 febbraio 2013

Scoperta la tomba di Freddie Mercury?

di Redazione. Dopo oltre vent'anni dalla scomparsa, forse il mistero sul luogo di sepoltura di Freddie Mercury, potrebbe essere risolto. Dopo una serie infinita di supposizioni, che non hanno però mai trovato una conferma (dalla sepoltura nei giardini della sua casa di Garden Lodge alle ceneri spedite a Zanzibar o sparse a Montreux, sul lago di Ginevra), i fan del leggendario frontman dei Queen, morto di Aids il 24 novembre 1991, sono infatti convinti di aver trovato la tomba della rockstar al Kensal Green Cemetery di Londra (zona ovest). A conforto della loro teoria, la scoperta di una targa commemorativa in bronzo, scritta in inglese e francese e piena zeppa di fiori, sulla quale si legge «In Loving Memory of Farrokh Bulsara» e, poco sotto, «Pour Etre Toujours Pres De Toi Avec Tout Mon Amour», il tutto firmato «M.». Indizi quantomai rivelatori, visto che Farrokh Bulsara era il vero nome di Freddie Mercury (lo cambiò subito dopo aver formato i Queen nel 1971), mentre quella semplice «M» potrebbe indicare l’iniziale di Mary, ovvero Mary Austin, amica e soprattutto ex amante di Mercury per sei anni (prima che il cantante decidesse di preferire partner maschili): i due erano talmente legati che lui non solo la considerava sua moglie, ma le lasciò in eredità i diritti delle sue canzoni, nonché la casa di Kensington da 10 milioni di sterline. In effetti, fu proprio la Austin a ritirare le ceneri del leader dei Queen dopo che questi venne cremato (la donna non ha però mai rivelato cosa ne avesse fatto) e anche se chi si occupa della gestione dell’eredità di Mercury ha preferito evitare di rilasciare dichiarazioni ufficiali al Mirror, mentre gli stessi responsabili del cimitero londinese hanno poi spiegato di non sapere che le date e il nome sulla targa si riferissero alla star dei Queen, i fan sono sicuri: là sotto ci sono le ceneri di Freddie. «Tutti sapevano che Freddie Mercury era stato cremato al Kensal Green Cemetery nel 1991 – ha spiegato uno di loro al tabloid – ma nessuno era a conoscenza del luogo dove fossero poi state messe le sue ceneri e c’era persino chi sosteneva che non fossero mai state nemmeno raccolte, ma la scoperta di questa lapide, oltre che essere una cosa emozionante, potrebbe finalmente aiutare a far luce sulla verità».

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |