Marti Stone: "In 'Instastories Mixtape' ogni pezzo nasce spontaneamente e si coglie l'attimo"

Grandi novità nel panorama musicale italiano: il 25 luglio 2017 è uscito il nuovo lavoro della giovane cantante Marti Stone. Si tratta di...

giovedì 3 agosto 2017

Marti Stone: "In 'Instastories Mixtape' ogni pezzo nasce spontaneamente e si coglie l'attimo"

Grandi novità nel panorama musicale italiano: il 25 luglio 2017 è uscito il nuovo lavoro della giovane cantante Marti Stone. Si tratta di "@instastories Mixtape", composto da 4 inediti e una selecta di musica rap, rnb, pop, elettronica fatta dalla rapper in collaborazione con Laurens, il DJ/Producer che ne ha curato il mix di 45minuti presente in un'unica traccia all'interno della raccolta, oltre ad aver prodotto la maggior parte dei brani.
Marti Stone inizia in questo modo a presentare alcuni dei volti che fanno parte del suo nuovo percorso artistico, Laurens è infatti membro, insieme al batterista Nicholas C, della Woodland Gang: la sua band di supporto live e in studio per la realizzazione del nuovo album. Kayla Chenelle rappresenta la componente californiana del mixtape, direttamente da Sacramento. "Innocent" è stato il primo estratto, prodotto da Mr. Mee Roy, unica traccia in Italiano.
La redazione di Musica Notizie ha avuto modo di intervistare la giovane cantante Marti Stone:

D. Com'è nata la tua passione per la musica?

R. Ho sempre sentito sin da piccola qualcosa di magico tra me e le mie cuffiette, i miei non erano semplici ascolti ma vere e proprie proiezioni. La musica è cresciuta in me come una nuova parte del corpo.

D. In passato sei stata selezionata tra i migliori rappers under 21. Che sensazioni hai provato?

R. Era un pomeriggio di fine novembre, lo ricordo bene perché era il compleanno di mia madre ed io ero lontana da lei. Le ho fatto gli auguri con questa notizia, ero su La Stampa e Studio Aperto e non me lo sarei mai aspettato. Non avevo ancora pubblicato un vero album, nessuno aveva ancora scommesso su di me. Eppure ero lì tra Rocco Hunt, Nitro, Giaime, LowLow, MixUp... Quell'articolo ci ha visto lungo!

D. Com'è nato Instastories Mixtape? Parlaci di questo tuo ultimo lavoro uscito il 25 luglio.

R. Ogni mio mixtape nasce in procinto dell'estate, ho finito di registrare l'ultima traccia di @instastories due giorni prima dell'uscita. Questo è lo spirito da mixtape, ogni pezzo nasce spontaneamente e si coglie l'attimo! Oltre alle 4 tracce inedite ho inserito una quinta traccia contenente il mixato di Laurens, sono 40 minuti di musica tra miei inediti e tracce selezionate, questo è @instastories mixtape!

D. Attualmente sei al lavoro sul tuo secondo album. Puoi anticiparci qualcosa?

R. E' un album che ha anima e personalità. Ogni traccia è una piccola chicca da gustare, contiene influenze da diversi mondi musicali da tutto il mondo e svelerà la parte più bella di me! Lascio il resto delle considerazioni a voi per quando uscirà.

D. C'è un tuo singolo dal titolo "Click n Like me": qual è il tuo rapporto con la tecnologia?

R. Sono sempre stata affascinata dalla tecnologia, ma come tutte le cose che ci affascinano dovrebbe porci delle domande. Perché sentiamo il bisogno viscerale di utilizzare lo smartphone anche quando non serve? Perché la metà delle cose che facciamo nella realtà sono fatte solo ed esclusivamente per postarle online? Il mio rapporto con la tecnologia è enigmatico.

D. Tra i vari artisti, hai collaborato anche con il giovane rapper Steven Vuitton: com'è nata la collaborazione con lui?

R. Steven era nella mia città natale e mi contattò pochi giorni prima della mia partenza per tornare a Milano dopo le vacanze estive dell'anno scorso. Ho fatto in tempo ad ascoltare un suo brano, a conoscerlo, a registrare Niente in Comune e scappare via. Poi siamo diventati buoni amici, mi sento come una sorella maggiore per lui. Stiamo lavorando al suo nuovo progetto!

D. Per quel che riguarda, invece, i rappers italiani (tipo JAx, Gué Pequeno, Marracash, Fedez, etc.) segui qualche modello in particolare? Hai un tuo punto di riferimento italiano?

R. Saranno 15 anni che ascolto rap italiano, ma ora ne ascolto pochissimo. Sempre stata fan della poetica di Guè e delle liriche di Marracash, ma non li ho mai presi come modello anche perché rappresentiamo due mondi a tratti opposti. Rispetto tutti, ma ho altri modelli e pochi di questi sono rappers.

D. Qual è la tua canzone preferita, italiana o straniera, che porti sempre nel cuore? E perché?

R. Questa domanda mi mette sempre in crisi, ne ho una preferita per ogni minuto della giornata... Oggi ho ascoltato Amy Winehouse tutto il giorno quindi dico "Stronger Than Me". 

D. C'è un numero che è molto legato a te, ovvero il 44. Come mai?

R. 44 in inglese FOUR FOUR, da me a Lanciano in Abruzzo se dici FOUR FOUR intendi "fuori fuori" di testa. E' un modo di dire molto utilizzato tra i giovani, mentre realizzavo il "44 Mixtape" a Pescara tutti mi salutavano così: "hey Marti Stò! For for!" perchè ero l'unica ad utilizzare quel modo di dire e per loro era un modo carino di dire "ci stiamo divertendo". Ho tradotto quindi il quattro quattro / four four in 44 e da quel periodo ho iniziato a vederlo ovunque, mi ha perseguitata. A volte mi fa ridere raccontarlo, altre mi inquieta un po'! 

D. Parteciperesti ad un talent show o al Festival di Sanremo?

R. Talent show no, festival di sanremo solo se lo modernizzano! 

D. Qual è il consiglio che dai ai giovani che vorrebbero intraprendere la carriera di rapper?

R. Prima cosa, non partite pensandola come una carriera. La carriera arriva successivamente, se ce ne sarà bisogno! Portate il vostro universo nel rap, non importate l'universo rap stereotipato nel vostro mondo. Sarebbe la morte della musica.

D. Un saluto ai lettori di Musica Notizie

R. Buona estate a tutti voi! Grazie Musica Notizie per lo spazio dedicatomi! Seguitemi su instagram @martistone


mercoledì 2 agosto 2017

Martin Solveig: venerdì 4 agosto 2017 grande evento al Parco Gondar di Gallipoli

GALLIPOLI (LE). Venerdì 4 agosto 2017 al via i grandi appuntamenti con i top dj dell'edm mondiale, che vanno ad arricchire lq line up della decima edizione del Postepay Sound Parco Gondar. Si parte con Martin Solveig, uno degli artisti più influenti della scena dance mondiale. Dj, produttore, cantante, ma anche attore e regista, ha fatto del Pacha di Ibiza il suo quartier generale, e ha scelto Gallipoli e il Postepay Sound Parco Gondar per far ballare il suo pubblico nell'unica data in Italia del suo tour europeo tra i festival più prestigiosi dell'estate.
Fresca d'uscita la sua ennesima perla, "Places", emozionante viaggio deep house interpretato da Ina Wroldsen, già quotato per divenire una hit dell'estate 2017 per la quale riconferma la sua residenza in Ibiza e l'entusiasmo nel confrontarsi dal vivo con i suoi fans.
A dispetto delle molteplici occasioni che il successo ha fornito a Martin Solveig di rifugiarsi nel cliché della superstar, l'artista francese ha sempre optato per scelte legate alla spontaneità, al mantenimento del pieno controllo artistico e al contatto diretto con il pubblico. Martin continua a reinventarsi. Che si tratti di rivoluzionare il proprio sound o di ridefinire la propria immagine, Solveig esprime ricerca stilistica intrisa di vitalità e divertimento. Nella lunga carriera - che sfiora i vent'anni - lo abbiamo visto attivo come dj, produttore, cantante, attore e regista dei propri video in cui manifesta a pieno la sua dissacrante autoironia. Quattro gli album pubblicati a suo nome di cui l'ultimo, "Smash" del 2011, lo ha elevato nell'olimpo della dance mondiale. Il singolo di lancio "Hello" con la partecipazione dei Dragonette vende oltre 5 milioni di copie e cattura l'attenzione della regina del pop Madonna che lo convoca in veste di co-produttore dell'album "MDNA" e lo chiama ad aprire il suo tour mondiale nel 2012. L'anno seguente é la volta delle club hits "Hey Now" con i californiani Cataracs e "Blow" insieme al collega Laidback Luke: Solveig viene conteso dai main stage dei festival più colossali del pianeta, dal Coachella al Tomorrowland, dall'EDC all'Ultra. Il 2015 si apre sulle note di "Intoxicated", frutto della collaborazione con il duo GTA, subito in vetta alle charts come brano chiave della stagione.
Un successo ripetuto con "+1", travolgente incrocio tra future e classic house affidato alla voce di Sam White: autentico inno nella sua residenza estiva marchiata "My House" presso il Pacha di Ibiza.
Un altro top dj martedì 8 agosto è Steve Aoki ad arricchire la lineup del decimo anniversario del Postepay Sound Parco Gondar di Gallipoli, il parco a tema più grande d'Italia! Il dj e producer più scatenato del mondo è una vera leggenda nel mondo della club culture per i suoi set completamente imprevedibili e divertenti ed è pronto a tuffarsi tra il pubblico per il suo pirotecnico tour, che da Las Vegas passa per i più grandi festival internazionali, da Tomorrowland in Belgio, al Sonar di Barcellona, fino allo Sziget di Budapest, passando anche per Gallipoli per la sua unica data in Puglia.
Steve Aoki è l'headliner di un grande show a suon di EDM, completato dallo show del Circo Nero, Tetrixx, Scuola Zoo, Luca Tarantino, Wlater Suray, Andrea Fsk, feat Serra, I Dren feat Lampo. 
E domenica 13 agosto arriva il top dj, il numero uno al mondo, Martin Garrix la star indiscussa della serata, con uno show imprevedibile al confine tra live e djset, formula che rende il suo spettacolo ancora più strepitoso e coinvolgente!
Appena ventunenne, l'inarrestabile talento olandese è il più giovane numero uno della storia della classifica più attesa sia dagli addetti ai lavori che dai fan di tutto mondo, e porta in Italia il suo attesissimo tour, che da Las Vegas passa per i più grandi festival internazionali, da Tomorrowland in Belgio, al Sonar di Barcellona, fino allo Sziget di Budapest, passando anche per Gallipoli per la sua unica data in Puglia.
Reduce da due premi agli MTV European Music Awards 2016, come Best Electronic Act e Best World Stage Performance, Martin Garrix ha da poco rilasciato il nuovo singolo, There For You, in featuring con il giovanissimo cantautore australiano Troye Sivan, arrivato già a quota 10 milioni di view - https://www.youtube.com/watch?v=pNNMr5glICM, e anticipato al Coachella Festival da una performance accolta con grande entusiasmo da tutto il pubblico.
A concludere la lineup Justin Mylo, Nari e Milani, Circo Nero, Walter Suray, Scuola Zoo, Osvaldo Dell'Anna, Roberto Serra, Francesco Santeramo, Luca Tarantino, Andrea Fsk, MattSkay.
I biglietti possono essere acquistati fino a esaurimento posti al prezzo scontato del 15% per tutti i possessori di Carta Postepay® su www.postepaysound.it e presso il botteghino il giorno dell'evento, e a prezzo pieno su tutti i circuiti di vendita online e tradizionali di Bookingshow.

Apertura cancelli ore 20:30.



Selton: l'1 settembre 2017 uscirà il nuovo album "Manifesto Tropicale"

Grandi novità nel panorama musicale nazionale: l'1 settembre 2017 uscirà "Manifesto Tropicale", il nuovo album dei Selton per Universal Music Italia. 
Con una storia cosmopolita come poche altre che unisce Porto Alegre con Barcellona e l'Italia, "Manifesto Tropicale" è un lavoro che evolve ulteriormente affinando ritmi, parole e melodie.
Per quel che riguarda i Selton, arrivano da un progetto in cui identità e collettivo sono le parole chiave e nel nuovo disco la movimentata e felicissima confluenza di stili sono parte di un solo linguaggio. Il nuovo album è stato già anticipato dal singolo "Cuoricinici" uscito il 23 giugno 2017.

martedì 1 agosto 2017

Eiffel 65: giovedì 3 agosto 2017 protagonisti della Zarro Night al Parco Gondar di Gallipoli

Giovedì 3 agosto 2017 al Postepay Sound Parco Gondar gli Eiffel 65 sono i protagonisti della “Zarro Night”, celebre format che dal Live Club di Trezzo Sull’Adda sbarca nel Salento con il suo carico di pazzia e l’allegria degli anni ‘’90.
Testimonial d’eccezione di una serata all’insegna di una dance all night, gli Eiffel 65 sono i numeri uno della dance anni 90, con la loro “I’m blue” diventata super hit mondiale di tutti i tempi, macinando ogni record di copie vendute! Con quella hit avevano esportato la italodance a livello internazionale, tanto da posizionarsi nella Top10 della classifica di Billboard e aggiudicarsi una nomination ai Grammy Awards 2001 nella categoria “Best Dance Recording”. Al Postepay Sound Parco Gondar presenteranno il loro ultimo singolo, “Panico”, alle stampe dopo 12 anni dall’ultima produzione discografica degli Eiffel.
Sul palco con gli Eiffel la squadra storica della Zarro Night, con Dj FunkBlasterBros. aka The Original Party Boomers, Dave Pagani e l’animazione delle Glitterine.
"Zero selezione all’ingresso, Zero passerelle da fighetti, zero camicette e scarpe da funerale! Questa è la Zarro Night! Sei in canotta? Entri. Hai la Cresta? Entri! Sei vestito Fluo come gli operai in autostrada? Ti buttiamo dentro noi! Musica a palla! Limoni duri! Tantissimi gadgets Luminosi e tutta la musica Dance anni 90-2000 che vi farà saltare, ballare e cantare fino all’alba!" É questa la filosofia della Zarro Night, pronta a invadere Gallipoli.
I biglietti al costo di 10 € + dp possono essere acquistati presso il botteghino il giorno dell'evento e su tutti i circuiti di vendita online e tradizionali di Bookingshow.

The Tree Gees: giovedì 3 agosto 2017 concerto al Swami di Campomarino di Maruggio

Nuovo appuntamento con la musica live al Swami di Campomarino di Maruggio che presenterà giovedì 3 agosto 2017 il concerto dei The Tree Gees.
The Tree Gees sono una band composta da musicisti professionisti che, dopo una esperienza lavorativa con Gianni Morandi nel 1997, hanno deciso di mettersi insieme per rendere omaggio ai Bee Gees, una delle band simbolo della musica degli anni ’70.
Uno spettacolo unico con un repertorio straordinario eseguito con rigore e perfezione stilistica mantenendo un tocco leggero e ironico. La band, dopo aver suonato in tutta Italia, ha ottenuto importanti successi internazionali con concerti in Germania, Polonia, Paesi Bassi, Svizzera e Francia. Il 31 dicembre 2015 si sono esibiti a Matera per il concertone di fine anno trasmesso in diretta su RAI1.
La chiave del loro successo consiste nella capacità di catturare l'anima della musica dei Bee Gees che riesce ad ipnotizzare il pubblico proiettando nell’atmosfera unica della seconda metà degli anni '70. Il programma del concerto comprende l’esecuzione delle hit della band australiana e offre un gran finale tutto dedicato alla Febbre del Sabato sera.
Sul palco saliranno: Alex Sammarini (voce e chitarra), Paolo Amati (voce e basso), Franz Bancalari (voce, piano e tastiere) e Ezio Zaccagnini (batteria).
Grande musica per una serata da trascorrere in compagnia nella magica location del Swami, vera oasi nel cuore di Campomarino dove, vicinissimi al mare e accarezzati dalle sue onde, si potranno vivere momenti piacevoli sorseggiando una birra o un drink, mangiando ottimi piatti a base di carne o pesce o una pizza cotta in forno a legna. Swami è a Campomarino di Maruggio in via Puccini.
Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al numero 3277536200, inviare una mail a swamicampomarino@gmail.com o consultare il sito www. swamicampomarino.com



Aggiornamenti costanti su facebook.

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |