domenica 13 dicembre 2020

Vins pubblica il nuovo singolo 'Abbi cura di splendere': ''E' un invito a volersi bene e a prendersi cura di se stessi''


 “Abbi Cura Di Splendere” è il singolo d'esordio di Vins, prodotto dall’Etichetta Discografica Sonos Music Records (Maffucci Music) con la collaborazione del Maestro Adriano Pennino.

VINS è il nome d’Arte di Vincenzo Contino, un cantautore napoletano 27enne. Sin da bambino VINS ha sempre avuto una spiccata passione per la poesia, mentre a 17 anni avviene l’evento che lo porta definitivamente sul suo percorso artistico in conseguenza del regalo fattogli da suo padre che gli dona la sua vecchia chitarra acustica con la quale l’Artista ha imparato i primi accordi scoprendo parallelamente un grande amore per il canto e per la composizione delle canzoni che gli permettono di esprimere i suoi sentimenti e stati d’animo. Dal 2018 ad oggi ricopre il ruolo di frontman dei “Greygoose in the Weekend”, nota tribute band di Cesare Cremonini della Provincia di Napoli, ed allo stesso tempo pubblica due singoli con l’Artista Marco Del Prete presentandosi nel mondo discografico come “Vins & Mark”.

La genesi del brano “Abbi cura di splendere” è il risultato di una maturazione sul percorso di VINS che lo ha portato a presentarsi come solista nella trattazione di un tema molto profondo nei suoi risvolti psicologici, cioè l’amore vissuto come catarsi di esperienze pregresse negative e come ideale di crescita e sostegno in un rapporto di coppia dove l’Artista dichiara: “Vorrei ascoltare all’infinito i tuoi silenzi assordanti, allungarti la mia mano e aiutare a rialzarti”, fino al ritornello dove echeggia una dichiarazione d’amore universale nei versi “Abbi cura di splendere e lascia che il sole bruci le parole”.


Ciao Vincenzo, è uscito da pochi giorni “Abbi cura di splendere”, il tuo nuovo singolo. Ce ne parli?

Ciao a tutti! "Abbi Cura Di Splendere" è il risultato finale del percorso che ho intrapreso da quando mi sono dedicato alla musica che affaccia ad una nuova finestra, in quanto è la mia prima canzone da solista, l’inizio di una nuova vita. Grazie alla Sonos Music Records, con la collaborazione artistica del maestro Adriano Pennino, grazie ad Oscar Serio e Giada Cameriere che hanno curato la parte del video ufficiale, sono riuscito a finalizzare un prodotto a cui tengo molto. "Abbi cura di splendere" è un grido verso tutte quelle persone che non riescono a mettere da parte il proprio passato turbato, quelle che hanno perso la loro semplicità, la loro lucentezza e restano a marcire tra gli scheletri del proprio armadio, anziché combatterli. Ho voluto dare una scossa emotiva a queste persone in modo che possano tornare a volersi bene e a prendersi di nuovo cura di se stessi.


Quando ti sei avvicinato alla musica?

Avendo avuto una parte della mia famiglia in un periodo della loro vita vicina all’arte ed alla musica, è stata e continua ad essere parte integrante dei miei giorni. Però, l’evento che mi porta definitivamente sul mio percorso artistico, è avvenuto quando avevo 17 anni, ricevendo da mio padre in dono la sua vecchia chitarra acustica con la quale ho imparato i primi accordi, scoprendo parallelamente un grande amore per il canto e per la composizione delle canzoni, permettendomi di esprimere oggi sentimenti, stati d’animo e visioni.


Hai svariati progetti paralleli (cover band, duo, artista solista); in quale ruolo ti senti più a tuo agio?

Oltre a mettermi in mostra come cantautore, vesto i panni anche del frontman dei Greygoose in the Weekend, tribute band a Cesare Cremonini della provincia di Napoli. Entrambi i ruoli sono come due rette parallele che viaggiano da sole, per poi collidere quando iniziano gli spettacoli. Le mie canzoni sono le pennellate finali ad un dipinto già perfetto, i gol dopo dopo una giocata già pazzesca, i punti esclamativi a pensieri già esaustivi di ciò che si prova. L’esplosione emotiva che si innesca è sempre la stessa, capace di farti superare i propri limiti e far parlare l’anima.


C’è qualche artista a cui ti ispiri?

Nel mio piccolo prediligo la musica italiana. Il mio primo “amore musicale” è stato e rimarrà sempre il grande Luciano Ligabue. Non smette mai di affascinarmi la semplicità sul come riesce a creare canzoni sempre immortali. Con il tempo poi, fortunatamente, ho allargato le mie conoscenze musicali, tra le quali spicca nettamente, da come si è capito, Cesare Cremonini, uno degli artisti più forti della musica leggera al giorno d’oggi, al quale, cerco d’ispirarmi artisticamente in questo periodo della mia vita. Spero un giorno di riuscire ad incontrarlo, chiacchierare con lui e “rubargli” più consigli possibili sul nostro lavoro.


Progetti futuri?

Tra i progetti futuri ho sicuramente l’obiettivo di arrivare nel cuore di più persone possibili con altre mie canzoni che usciranno l’anno prossimo e spero che una di queste mi possa far arrivare tra la musica che conta, nell’Olimpo degli artisti italiani degni di questo nome e magari provare l’esperienza di un talent importante.

1 commento:

  1.                        Ecco la sua e-mail :  combaluzierp443@gmail.com

    A causa del COVID-19 ho perso tutto e grazie a dio ho ritrovato il mio sorriso ed è stato grazie al signore Pierre Michel, che ho ricevuto un prestito di 65000 EURO e due miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti da quest'uomo senza alcuna difficoltà. È con il signore Pierre Michel, che la vita mi sorride di nuovo: è un uomo semplice e comprensivo.

                    Ecco la sua E-mail : combaluzierp443@gmail.com    

    RispondiElimina