sabato 6 aprile 2019

Alberto Tuma: uscito il nuovo singolo "Annapaola"

"Annapaola" è il nuovo singolo del giovane cantautore Alberto Tuma, alla sua prima esperienza da solista dopo l’avventura con I Segreti di Oscar.
"Annapaola" è disponibile in radio e in tutti gli stores digitali, con la produzione artistica di RafQu (Raffaele Quarta). Sulla scia di "Semplice", è un brano di un’immediatezza visiva e sonora che strizza l’occhio ai primi anni 2000, nato in un afoso pomeriggio d’agosto mentre, tra il caldo e la noia, scorrere le immagini di Instagram rappresentava l’unico svago privo di impegno. È la storia di Annapaola, una ragazza sconosciuta incrociata per caso tra le schermate del social network, "che mi ha così colpito che non ho potuto fare a meno di immaginare la storia e usarla per far nascere una nuova canzone", racconta Alberto. Un vero e proprio colpo di fulmine social, rimasto su Instagram e trasformato in un nuovo brano.
Il singolo è accompagnato da un video creato a Torino negli studi di RKH che ripercorrere con le parole del brano e immagini minimal l’estate di Annapaola e il tira e molla spensierato degli amori estivi che si consumano in un tramonto.  
Per quel che riguarda Alberto Tuma, nasce a Nardò il 9 giugno 1997, si diploma al liceo scientifico e ora frequenta chitarra Jazz al conservatorio Tito Schipa di Lecce, tramutando in studio la sua passione da bambino, insieme a quella della scrittura. Le sue canzoni raccontano storie di vita quotidiana, storie semplici, vissute e non, guardate dalla prospettiva  di uno studente squattrinato qualsiasi che vive alla giornata insieme ai suoi coinquilini, con la convinzione che spesso, come direbbe un suo caro amico, basta una chitarra e una bottiglia di rum per star bene. Nell’immediato futuro di Alberto Tuma ci sono i live tra i locali della provincia leccese e la preparazione del suo primo disco.

Alberto Tuma online:

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |