martedì 18 luglio 2017

Il Canzoniere: "Non vivo più senza te" di Biagio Antonacci

Parliamo oggi del brano dal titolo "Non vivo più senza te" cantato e scritto da Biagio Antonacci e dal chitarrista Andrea Dessì che firma la musica, secondo singolo estratto dall'album "Sapessi dire no".
Il singolo è stato pubblicato il 25 maggio 2012. "Tres notas para decir te quiero": la parte musicale è in parte ispirata a questa canzone del maestro di Flamenco Vicente Amigo, come un omaggio fatto dal chitarrista jazz flamenco Andrea Dessì che firma la musica del brano. Il videoclip, prodotto da Run Multimedia con la regia di Gaetano Morbioli, è stato girato interamente in Salento presso Gallipoli nelle location di Torre di Lido Pizzo e Lido di Punta Suina ed è stato pubblicato il 28 giugno 2012.
Per quel che riguarda il brano, racconta di un uomo che cerca di dimenticare la compagna che l’ha lasciato. Ma invece di fare la solita vacanza a Ibiza o Formentera, prenota in una masseria in Puglia e si "riprende" grazie alla classica terapia del "chiodo scaccia chiodo", lasciandosi coccolare e accudire da una donna più grande.

NON VIVO PIU' SENZA TE (Biagio Antonacci)

Non vivo più senza te, anche se, anche se
con la vacanza in Salento prendo tempo dentro me.
Non vivo più senza te, anche se, anche se
una signora per bene ignora le mie lacrime.
E le mie mani, le mie mani, le mie mani van su
la sua bocca, la sua bocca punta sempre più a sud.
La mia testa, la mia testa, la mia testa fa

No signora no (mi piaci)
No signora no (mi piaci)
No signora no (ti prego)
No signora no.

Non vivo più senza te anche se, anche se
tanti papaveri rossi come il sangue inebriano.
Non vivo più senza te anche se, anche se
la luce cala puntuale sulla vecchia torre al mare.
Sarà che il vino cala forte più veloce del sole
sarà che sono come un dolce che non riesci a evitare
sarà che ballano sta pizzica, sta pizzica.

No signora no (mi piaci)
No signora no (mi piaci)
No signora no (ti prego)
No signora no.

E le mie mani, le mie mani, le mie mani van su
la sua bocca, la sua bocca punta sempre più a sud.
La mia testa, la mia testa, la mia testa fa

No signora no (mi piaci)
No signora no (mi piaci)
No signora no (ti prego)
No signora no.

Succedono, le cose poi succedono
il mondo è un buco piccolo, ci si ritroverà.
Le mode, i tempi galoppano tra i vortici 
e i sogni pettinandosi ritarderanno un pò.

Mi piaci
mi piaci
ti prego

Non vivo più senza te, anche se, anche se
con la vacanza in Salento ho fatto un giro dentro me.
Non vivo più senza te, anche se
anche se la solitudine è nera e non è sera
la solitudine è sporca e ti divora
la solitudine è suono che si sente senza te.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |