martedì 27 giugno 2017

Musica in lutto: addio a Paolo Limiti, autore di brani di successo

Lutto nel mondo della musica e dello spettacolo: è morto, all'età di 77 anni Paolo Limiti, autore, conduttore e produttore televisivo. A dare la notizia su Instagram l'amica Mara Venier: "Ciao Paolo... Quanto bene ci siamo voluti... quanto mi mancherai. RIP #paololimiti".
Per quel che riguarda la carriera di Paolo Limiti, esordisce come paroliere con Jula de Palma, della quale è un grande ammiratore: le spedisce il testo di tre brani, uno dei quali, "Mille ragazzi fa", viene inciso nel 1964.
Nel 1968, grazie all'intermediazione di Luciano Rispoli, comincia a collaborare come regista e autore per la Rai a "La mega Merlini", con Elsa Merlini. Diventa regista radiofonico di "Il maestro e Margherita", con Alberto Lionello, e "Cantanti all'inferno", con Enrico Montesano, e collabora con Mina alla realizzazione di canzoni come "La voce del silenzio", "Bugiardo e incosciente", "Un'ombra", "Sacumdì Sacumdà", "Eccomi" e "Ballata d'autunno". Tra il 1970 e il 1974 è autore di "Rischiatutto".
Negli anni 70 le collaborazioni con cantanti come Ornella Vanoni, Giovanna, Donovan, Fred Bongusto, Dionne Warwick, Mia Martini, Peppino Di Capri, Al Bano e Romina, Alma Manera e Loretta Goggi.
Torna alla radio nel 1976 con alcuni programmi curati come regista e autore per la Arnoldo Mondadori Editore, insieme con Adriano Celentano, Patty Pravo e i Nuovi Angeli.
Viene nominato nel 1978 direttore del palinsesto di Telemontecarlo. Coinvolto nella realizzazione di "Crociera di miele", la prima sit-com italiana con protagonisti Gaspare e Zuzzurro, per Retequattro viene scelto come autore di "Un milione al secondo", telequiz con Pippo Baudo. 
Dopo aver realizzato, a metà anni Novanta, alcuni speciali televisivi dedicati a personaggi dello spettacolo come Julio Iglesias, Lucio Battisti, Maria Callas, Dalida, Gina Lollobrigida, Claudio Villa e Wanda Osiris, a partire dal 1996 propone "E l'Italia racconta", diventata ben presto "Ci vediamo in tv, ieri, oggi e domani". La trasmissione ha un buon successo, viene ribattezzata "Ci vediamo in tv" e spostata da Raidue a Raiuno nel 1999, cambiando nuovamente nome in "Alle due su Rai1", "Alle due su Rai1 estate" e "Ci vediamo su Rai1", per poi tornare "Ci vediamo in tv "nel 2001.
Negli anni successivi si dedica alla musica lirica e al musical, scrivendo "Carmen pop", che mischia la "Carmen" di Bizet con celebri brani stranieri e italiani, presentata al Teatro Nuovo di Milano. 
Nell'estate del 2012 torna, in televisione con "E state con noi in tv", in onda dal lunedì al venerdì nei mesi di luglio e agosto su Raiuno. Nel 2012 curò, inoltre, una rubrica su La 7 all'interno del programma Cristina Parodi Live.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |