martedì 23 maggio 2017

Il Canzoniere: "Bruci la città" di Irene Grandi

Parliamo oggi del brano dal titolo "Bruci la città" e cantato da Irene Grandi. Il singolo è stato pubblicato il 20 aprile 2007. La canzone è contenuta nella raccolta Irenegrandi.hits, uscita nel mese di maggio dello stesso anno. "Bruci la città" è stato scritto in collaborazione con Francesco Bianconi dei Baustelle ed ha partecipato all'edizione 2007 del Festivalbar, aggiudicandosi il "Premio radio". L'arrangiamento è curato da Nicolò Fragile, che ha firmato anche il remix.
Per quel che riguarda il testo, parla della voglia di rimanere con il proprio amato ad ogni costo, anche se si dovessero verificare vere e proprie catastrofi.

BRUCI LA CITTA' (Irene Grandi)

Bruci la città
e crolli il grattacielo
rimani tu da solo
nudo sul mio letto.
Bruci la città
o viva nel terrore
nel giro di due ore
svanisca tutto quanto
svanisca tutto il resto.

E tutti quei ragazzi come te
non hanno niente come te
io non posso che ammirare
non posso non gridare
che ti stringo sul mio cuore
per proteggerti dal male
che vorrei poter cullare
il tuo dolore il tuo dolore.

Muoia sotto un tram
più o meno tutto il mondo
esplodano le stelle
esploda tutto questo.
Muoia quello che è altro
da noi due almeno per un poco
almeno per errore.

E tutti quei ragazzi come te
non hanno niente come te
ed io vorrei darmi da fare
forse essere migliore
farti scudo col mio cuore
da catastrofi e paure
io non ho niente da fare
questo è quello che so fare.
Io non posso che adorare
non posso che leccare
questo tuo profondo amore
questo tuo profondo.
Non posso che adorare
questo tuo profondo.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |