giovedì 1 agosto 2013

Robbie Williams conquista il pubblico di San Siro: tra questi anche Tiziano Ferro

di Redazione - Scatenato, folle e sexy come sempre. Ieri sera il Re del Pop, Robbie Williams, ha conquistato e divertito i 55 mila fan (tra questi anche Tiziano Ferro), accorsi allo Stadio San Siro di Milano per l'unica tappa Made in Italy, del suo 'Take The Crown Stadium Tour'. Scenografia spettacolare con l'enorme riproduzione del volto di Robbie a sovrastare il palco. E' un gradito ritorno quello di Robbie a San Siro a due anni esatti (l'ultimo nell'estate del 2011 con i Take That). Ad aprire lo show il bravo Olly Murs proveniente dalla sesta edizione di "X Factor". Proprio in quella occasione Robbie l'ha notato e messo sotto la sua ala. Olly ha pubblicato il suo terzo album "Right Place Right Time" e ha alle spalle oltre oltre 2 milioni di dischi venduti nel mondo. Lo spettacolo inizia col botto con i fuochi d'artificio e le note di "Hey Wow Yeah Yeah" che aprono le danze e uno scatenato e quanto folle Robbie Williams, che appare sospeso da una fune dall'alto dalla cima dell'enorme palcoscenico dorato che riproduce il suo volto. Si parte subito carichi con l'artista posizionato su una corona con dietro i musicisti - sempre a ricordare che è lui il re - che trascina su "Let Me Entertain You" e in scaletta ci sono anche quattro brani tratti dall'ultimo album "Take The Crown": "Candy" intervallato dalla citazione di "Billie Jean" di Michael Jackson, "Not Like The Others", "Gospel" e "Be a Boy". A sorpresa entra tra il pubblico il busto argentato di Williams , che si schiude piano piano fino a scoppiare in un tripudio di palloncini colorati. C'e la struggente "Sexed Up" per poi passare alla energica "Rudebox", che viene presentata con riferimenti e accenni a "Vogue" di Madonna, una delle artiste preferite da Williams tanto da averle dedicato "She's Madonna" non presente in scaletta. Chiude la scaletta "Rock DJ" e San Siro si accende come una discoteca anni 60. Infine sudato, un po’ affaticato ma sempre carico, Robbie concede un triplo bis da mozzare il fiato, accompagnato dagli accendini e cellulari accesi dei fan: "Feel", "She's the One" e il vero e proprio manifesto della sua carriera solista "Angels". Nessuno toglierà a Robbie la corona di Re Del Pop, anche con qualche imprecisione vocale, complici il caldo e la stanchezza. Ma lo show è stato da 10 e lode!

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |