lunedì 15 luglio 2013

Lea Michele devastata dalla morte di Cory Monteith

di Redazione - Silenzio, solo silenzio e lacrime per Lea Michele, la fidanzata di Cory Monteith, trovato cadavere in una stanza di un albergo di Vancouver, in Canada. Lea Michele, che ha lasciato parlare la sua portavoce ha commentato: «Vi chiediamo di rispettare la privacy di Lea in questo momento devastante». Al momento della tragedia, l'attrice, 26 anni e coprotagonista di Monteith nella serie della Fox, era rientrata da pochi giorni a casa, dopo una vacanza in Messico con un'amica. Tutta Hollywood e i fans della serie televisiva americana, hanno voluto ricordare Cory con messaggi di cordoglio, soprattutto su Twitter. E domenica sera, durante un concerto privato a New York, Matthew Morrison ha dedicato al collega scomparso la sua canzone What I did for love. «Era molto commosso, e ha fatto fatica a salire sul palco», ha detto una fonte a Us Weekly. «Ma non ha voluto deludere nessuno». Restano ancora da chiarire le cause della morte del 31enne canadese. L'autopsia è attesa per lunedì. Monteith è stato trovato nella stanza al 21esimo piano del Fairmont Pacific Rim Hotel sabato pomeriggio. Lo staff si è insospettito quando non si è presentato al check-out, previsto per mezzogiorno. Al momento del decesso, Cory era da solo, come dimostrano le telecamere dell'hotel, che lo hanno ripreso mentre rientrava dopo la nottata di festa con i suoi amici di Vancouver. Lo scorso aprile, l'attore era tornato in rehab per curarsi dalle dipendenze, un problema con cui lottava dall'età di 19 anni. La polizia non ha voluto esprimersi al proposito, né ha reso noto se nella suite siano state rinvenute sostanze o alcolici. Ma in molti sospettano che l'attore americano, sarebbe deceduto a causa di un overdose.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |