giovedì 4 luglio 2013

La città di Londra celebra Amy Winehouse

di Redazione - Un lungo viaggio nella vita reale dell'indimenticabile Amy Winehouse, l'animo triste e infelice scomparsa nella sua abitazione londinese il 23 luglio di due anni fa. Il fratello Alex, ha voluto raccontare la vera Amy, con una mostra ricca di scatti privati e molto emozionanti, che celebra la grande artista black. “Nei giorni precedenti alla sua morte guardava spesso questa raccolta”, spiega Alex. Un’intera parete della mostra è dedicata ai suoi dischi di riferimento, molti “rubati” dal fratello maggiore mentre una lista di “canzoni preferite” compilata da ragazzina, spaziava da Ella Fitzgerald e Frank Sinatra, a Nina Simone e Pearl Jam. “Vorrei che la gente ascoltasse la mia voce e si dimenticasse dei propri problemi per cinque minuti”, scrive la Winehouse, quattordicenne, in un tema scolastico in cui confessa che il suo sogno più grande è “diventare molto famosa”.

0 commenti:

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Preferiti Altri

 
Design by Gdp | Auto Notizie è un supplemento editoriale del Giornale di Puglia. Tutti i diritti sono riservati. BARI 2016 |